Make your own free website on Tripod.com



SOLE


Alla fine di ottobre 2003, sulla nostra stella, si sono verificati fenomeni di intense ed estese macchie, in coincidenza con il periodo di massima attivita'.
La situazione la potete vedere qui:

I due gruppi principali, chiamati 486 e 484 (toucam pro al fuoco diretto dell'ETX), hanno dato origine a grandi emissioni di energia, i cosidetti "flares", che,
se di una certa potenza e nella direzione giusta, possono provocare aurore boreali anche a latitudini basse come le nostre. Qui di seguito, pubblico alcuni
grafici riguardanti i suddetti giorni, presi dal sito
http://www.geocities.com/agambaros/AuroraLive.htm

Nel grafico di sinistra, si nota il grande picco del flares del 28 ottobre di classe X (massimo della scala), nel grafico di destra, gli effetti sulla terra il
giorno dopo, una tempesta magnetica di classe K9, che ha provocato aurore boreali avvistate fino all'altezza di Roma. Purtroppo tutto cio' e' coinciso
con un tempo pessimo nella mia zona, e non ho visto che un pallido rossore tra le nubi. La foto e' stata eseguita con la camedia c3000 e posa
di 16 secondi alle ore 22.30 circa verso NNE.


HOME