Make your own free website on Tripod.com
ORIENTARE IL TELESCOPIO



La procedura per l'allineamento polare preciso richiede l'uso di un oculare con reticolo.
Un oculare che fornisca circa 200 X  va bene allo scopo, ma sarebbe meglio aumentare l'ingrandimento usando una lente Barlow 2X . Quindi, seguite queste istruzioni, relative al cosiddetto metodo della "deriva in declinazione": esso è valido anche  se la stella polare non è visibile, ed è il metodo seguito anche per stazionare i più grandi telescopi del mondo.
Allineate grossolanamente lo strumento con l'aiuto di una bussola o della stella polare. Inserite l'oculare con reticolo (o la combinazione lente di barlow + oculare) nel portaoculari del telescopio.
Puntate il telescopio con il moto orario acceso, su una stella di media luminosità nei pressi del punto in cui si intersecano il meridiano (il cerchio massimo passante il i poli Nord e Sud e lo zenit) e l'equatore celeste. Per i migliori risultati la stella dovrebbe trovarsi entro +/-30 minuti di A.R. dal meridiano ed entro +/-5° dell'equatore celeste. (Puntando il telescopio verso una stella nella posizione suggerita sui cerchi graduati di Declinazine dovreste leggere circa 0°).
Controllate lo spostamento della stella in Declinazione (non preoccupatevi di eventuali errori in ascensione retta):
- se la stella si muove verso Sud (verso il basso, osservando nella posizione a 90°), l'asse polare punta troppo verso Est.
- se la stella si muove verso Nord (verso l'alto), l'asse polare punta troppo verso Ovest.
Ruotare tutto il telescopio in azimuth (orizzontalmente) per correggere la posizione della montatura nella direzione appropriata. Continuate l'operazione fino a quando la stella non si sposterà più verso nord o sud almeno per 2-3 minuti. Tenete la stella all'incrocio de reticolo ancora per qualche minuto per essere sicuri che il movimento della stella in declinazione sia cessato.
Successivanmente, puntate il telescopio su un' altra stella di media luminosità che si trovi nei pressi dell'orizzonte Est ma sempre vicina all'equatore celeste. Per ottenere i migliori risultati, la stella dovrebbe trovarsi tra i 20° e i 30° sopra l'orizzonte Est ed entro +/- 5° di distanza dall'equatore celeste.
Controllate ancora una volta lo spostamento della stella in Declinazione.
Se la stella si muove verso Sud (verso il basso, osservando nella posizione "normale", cioè con l'oculare a 90°), l'asse polare del telescopio punta troppo in basso.
Se la stella si muove verso Nord (verso l'alto), l'asse polare del telescopio punta troppo in alto.
(Potete usare una stella a Ovest anzichè a Est, invertendo però le correzini da apportare).
Variate l'inclinazione dell'asse polare del telescopio per apportare le necessarie correzioni all'angolo di latitudine. Ancora, continuate l'operazione fino a quando la stella non si sposterà più verso nord o sud.
Tenete la stella all'incrocio del reticolo ancora per qualche minuto per essere sicuri che il movimento della stella in declinazione sia cessato.
La procedura appena descritta consente di ottenere un allineamento polare molto preciso, e riduce al minimo la necessità  di effettuare correzioni durante le pose astrofotografiche.
Tuttavia richiede almeno mezz'ora, e molto di più le prime volte che ci si prova.

Tratto dal manuale dell'etx

TORNA